STEEL LEAVES

STEEL LEAVES (2013)

Struttura urbana e campagna selvatica: le due dimensioni convivono in armonia estetica.
Non c'è intento critico, anzi, un profondo fascino per questa compresenza: è come se la natura stessa si fosse trasformata in quei ponti, in quei pullman, nelle tubature, dando vita a un nuovo habitat miscellaneo.
Niente coercizione, non ci sono tronchi mozzi o linfe fuoriuscite.

È l'Alta Valle del Tevere, campagna urbanizzata, con le sue erbe floride rampicanti sul ferro, mimetizzate con l'asfalto.